Tra le varie celebrazioni che si svolgono in Abruzzo ce n’è una dedicata a Sant’Antonio Abate. Sono molti i comuni abruzzesi che festeggiano il Santo, ognuno con le sue tradizioni e i suoi riti. Vediamone alcune insieme.


Sant’Antonio è il protettore degli animali e la sua figura viene spesso associata al fuoco. Infatti, durante la sua celebrazione,

L’Abruzzo non è solo un luogo di tante meraviglie, ma anche di tante prelibatezze. Una delle specialità è l’uva, dalla quale vengono prodotti ottimi vini, apprezzabili nelle cantine di produzione e nelle diverse manifestazioni ad esso dedicate. Ed è proprio questo il tema centrale di oggi.

La nostra aquila Maja continua ad esplorare il bellissimo Parco Nazionale della Maiella.

I colori dell’autunno stanno cambiando il volto del Parco e durante uno dei suoi voli per godere questo nuovo spettacolo della natura, Maja scoprirà la storia che si cela dietro le capanne a tholos, in pietra a secco, disseminate sul territorio.

Abbiamo visto come l’amica Maja abbia raggiunto uno stato di quiete e di gioia, volando tra le meraviglie nascoste nel Parco della Majella.
Ora andiamo a sondare da cosa deriva questo stato d’animo positivo.

Dopo la magnifica esperienza dell’Eremo di San Bartolomeo, la nostra aquila Maja continua l’esplorazione del Parco della Majella. Questa volta scoprirà un altro dei luoghi di culto presenti nella regione Abruzzo, l’eremo di Santo Spirito, e sorvolerà la vasta area che lo circonda, assistendo a una delle abituali attività di questa zona della Majella: l’arrampicata lungo la Parete dell’Orso.

Continuando ad utilizzare il nostro sito accetti automaticamente la nostra normativa sui cookies